Home > Idee > Idee di progetto: generatore di onda quadra con NE555

Idee di progetto: generatore di onda quadra con NE555


Questo schema è realizzato mediante un NE555. In questa configurazione funziona come un multivibratore astabile che genera un’onda quadra in uscita di frequenza pari a f=1.49/(R1+2 x R2) x C. Il commutatore permette di impostare diversi range di frequenza per l’uscita: inserendo C2 la frequenza può variare da 9.19 a 99 Hz, con il condensatore C3 il range va da 91.9 a 990Hz e con il condensatore C4 l’intervallo regolabile varia da 919Hz a 9900 Hz. La regolazione di frequenza all’interno dell’intervallo selezionato avviene mediante il potenziometro da 470 Kohm collegato in serie alla resistenza R2.

Figura 1: schema elettrico

Idee di progetto a cura di Francesco Di Lorenzo, pubblicato su Fare Elettronica n.273 marzo 2008 – www.farelettronica.it   © Riproduzione vietata, tutti i diritti riservati.

About these ads
  1. Luca
    29 agosto 2011 alle 11:14 | #1

    Le masse sono quei rettangoli neri sotto ai condensatori?
    Se sì vanno collegate tutte assieme?
    I condensatori di che tipo sono?

    • 29 agosto 2011 alle 15:11 | #2

      Si, le masse sono i rettangoli neri sotto ai condensatori e vanno collegate tutte insieme al negativo di alimentazione.
      I condensatori sono normali al poliestere o ceramici.

  2. 4 maggio 2012 alle 16:31 | #3

    se metto un condensatore da 1500 posso ottenere una frequenza 0,919-9,9 hz?

    • 10 maggio 2012 alle 11:07 | #4

      Si, la formula per la frequenza del segnale di uscita è f= 1.49/((R1+2x(R2+R3))xC) dove R3 ovviamente varia da 0 a 470K

  3. FabDv
    11 novembre 2012 alle 21:22 | #5

    Salve, è possibile alimentarlo a 9 Volt? Si devono correggere la R1 e la R2?

  4. vincenzo
    13 dicembre 2012 alle 21:25 | #7

    ma i valori dei condensatori sono micro farad ? non capisco la N

  5. fabrizio
    8 gennaio 2013 alle 13:59 | #9

    salve vorrei realizzare questo generatore mi servirebbe un range che va da 0,5 hz a 150 hz tutto con un potenziometro senza commutare i condensatori che valori devo mettere? grazie.

    • 9 gennaio 2013 alle 09:20 | #10

      La formula per la frequenza del segnale di uscita è quella riportata nel testo, per cui si può scegliere un valore unico per la capacità e variare la resistenza R3. Nella formula per R2 si intende in realtà la serie tra R2 e R3

  6. fabrizio
    15 gennaio 2013 alle 17:17 | #11

    ho provato in tutte le maniere non riesco a ottenere un periodo che va da 0,5 a 150 hz forse e’ una limitazione dell’ne 555

  7. Simone
    25 giugno 2013 alle 10:04 | #12

    Sei sicuro che la formula sia giusta? a me serve una frequenza compresa tra circa 1 e 20 Hz e ho provato a fare il calcolo con un condensatore da 200nF solo che mi viene un numero bassissimo… Lo stesso succede con 150nF etc… Mi è uscito un numero nell’ordine di grandezza di 10^-12… Sicuro che la formula f=1.49/(R1+2 x R2) x C è giusta? E poi C è solo C2 o C3 o C4 o il parallelo tra C1 e il condensatore sul canale che mi interessa?
    Grazie in anticipo

    • 9 luglio 2013 alle 12:38 | #13

      Si la formula è giusta. Solo una precisazione: nella formula per R2 si intende quello che nello schema elettrico è la serie R2+R3. Quindi in dettaglio sarebbe: f=1.49/((R1+2R2+2R3)C)

  1. No trackbacks yet.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 1.173 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: